Home I blog italiani nel mondo La micro intervista a: Such an amount of worse for you

14 thoughts on “La micro intervista a: Such an amount of worse for you

  1. Bellissimo! E chiaramente mi ritrovo in molte cose che dici Arya 😀
    Comunque se ti puó confortare, mio marito inglese dopo 13 anni a volte (sí solo a volte…) sembra (sembra) che riesca ad accettare il mio tono di voce durante le famose discussioni 😀
    La questione delle coperte singole non mi é choara peró…. a che serve?
    dani

    • Ah come mi fa piacere non essere l’unica con il problema del tono di voce! 😀
      Per le coperte, il fatto è questo: in Svezia (ma forse anche altrove) la maggior parte delle persone preferisce mettere sul letto matrimoniale due duvet-set singoli, niente lenzuoli o coperte matrimoniali. In questo modo, ognuno sceglie lo spessore della coperta di cui ha bisogno e soprattutto non ci sono discussioni stile “mi rubi sempre la coperta”. Io ci ho provato a impormi (per tradizione, estetica e boh…romanticismo!) ma ho capitolato dopo poco, ammettendo che in effetti si dorme meglio!

  2. Parole sante, parole sante! Brava Arya! Anche io (ovviamente), da brava toscana becera, ho gli stessi problemi con il tono di voce…

  3. ragazze, ma che bella questa intervista!

    ilmio tempo si è assottigliato ultimamente, ho ricominciato a leggere e non riesco a smettere, tutto il mio tempo libero è stato piacevolmente monopolizzato!
    Ma dovevo tornare in differita a questo post letto e apprezzato in diretta. Che bella la casetta sul lago, che bel regalo il sorriso di arya!!
    :)))

    • Sai che anch’io mi sono innamorata di quella casetta???
      Ti perdoniamo perché il tuo è un meraviglioso passatempo a cui anch’io dovrei tornare prima o poi!
      Grazie ed un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *